Piccoli particolari per un grande giro

Tanti nuovi particolari per la piccola Versys, piccoli particolari per rendere ancora più godibile una moto che deve fare il giro del mondo.Per iniziare sono andato a Castellucchio di Mantova dove si trova, in un vecchio casale ristrutturato di via Carobbio, la sede della OFFICINA delle TOPPE, la selleria specializzata nella realizzazione di selle per moto. Splendido veramente il lavoro effettuato da Elisa e Praby, con i particolari di un bel verde Kawasaki ed il ribassamento della seduta. E’ stato poi piacevole assistere all’abile lavoro di Elisa per il tiraggio della pelle a caldo, la punzonatura e la rifilatura terminale per un risultato finale che soddisfa sia l’occhio che la praticità d’uso.

il tiraggio a caldo
punzonatura
rifinitura
il prodotto finale, con Elisa e Praby

Venerdi 28 poi trasferta in terra lombarda per due importanti appuntamenti: cambio dello scarico presso la G.P.R. di Riozzo di Cerro al Lambro (MI) e trasformazione dei cerchi da camera d’aria in Tubeless nel capannone della BART Factory di Cura Carpignano (PV), 20 km più a sud.Veramente una simpatica accoglienza alla G.P.R. da parte di tutto il personale, da Antonio ad Andrea, a Fabrizio fino al titolare Mauro con cui mi sono intrattenuto in amichevole colloquio; Antonio mi ha fatto seguire passo passo tutto il processo di sostituzione dello scarico e la foto finale con tutti loro sarà per me un piacevole ricordo.Ah, piccola chicca: sullo scarico, sotto il logo dell’azienda, è stata messa una piccola scritta di “Buon Viaggio” che mi accompagnerà per tutta la durata del ALL AROUND THE WORLD TWO.Alle 14 sono arrivato alla sede G.P.R. ed alle 16 ero già in strada per la seconda tappa lombarda della giornata; 20 km tra i campi coltivati e le bellissime, pittoresche cascine pavesi ed eccomi a Prado di Cura Carpignano dove ad attendermi trovo Stefano Bassi, il titolare della BARTubeless, l’azienda specializzata nella trasformazione dei cerchi moto da quelli con camera d’aria a quelli TL. La moto devo lasciarla almeno una settimana per il lavoro da dedicarci ma ho modo di fare una lunga chiacchierata con Stefano (ci ritroviamo entrambi amici di un grande viaggiatore umbro, il buon Giampiero Pagliochini) su moto, andamento del mercato, materiali .. un simpatico colloquio che si conclude con l’arrivo di Anna (mia moglie) che mi riporta a casa in auto. Lunga giornata ma .. molto positiva, direi. Iuuuu ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *